Loading...
COME FUNZIONA IL LED?2019-01-10T16:38:36+00:00

COME FUNZIONA IL LED?

come funziona il led
come funziona

Il LED è un diodo, ovvero un componente elettronico che fa passare la corrente in una sola direzione. Se si invertono le polarità esso non si accende, bloccando il passaggio degli elettroni. Il LED è composto da diversi strati di semiconduttore: quando passa tensione gli elettroni dell’atomo vengono eccitati ed assorbono energia e l’elettrone viene spostato ad un livello di orbitale superiore. Fatto il salto di orbitale viene a mancare la fonte di energia e l’elettrone ritorna al suo stato di quiete; tornando al suo orbitale rilascia l’energia accumulata sotto forma di fotone, ovvero di luce. A seconda del tipo di materiale e del suo drogaggio chimico si ottiene il colore della luce di base emessa.

A differenza dei primi led da segnalazione che emettevano una luce colorata, quelli attuali per l’illuminazione hanno tutti la stessa luce di base, una specifica lunghezza d’onda dell’ultravioletto. La tonalità del colore della luce viene regolata mediante i fosfori applicati e questi trasformano la luce ultravioletta in radiazione visibile. Essendo la regolazione della luce controllata con una miscela chimica (i fosfori) è più facile avere controllo e costanza della qualità della luce emessa.

Esistono principalmente due tipi di led utilizzati nel settore illuminazione: il LED SMD e il LED COB, che si differenziano sostanzialmente per il tipo di applicazione alla superficie di collegamento.

LED SMD sta per Surface-Mount-Device, ovvero led “assemblato su una superficie di montaggio”. È il classico caso delle strip led flessibili o delle piastre sulle quali vengono saldati i singoli LED fino a comporre il prodotto. Ogni singolo LED viene posizionato e saldato con strumentazione micrometrica detta pick-and-place che preleva il LED da bobine precaricate e lo posiziona sul circuito. È facilmente identificabile per la grande quantità di singoli LED applicati.

Nei LED COB, ovvero Chip-On-Board, il diodo viene posizionato direttamente sulla superficie di collegamento e ricoperto con un film di fosfori. In realtà sono tanti diodi microscopici che creano una matrice e che una volta illuminati non si riescono a distinguere.

Normalmente il LED SMD è ideale dove c’è necessità di distribuire la luce su una grande superficie e dove ci sono problemi di dissipazione. Il LED COB ha rendimento luminoso molto elevato e a parità di potenza dimensioni contenute. Necessita di una particolare cura nella dissipazione essendo molto compatto.